Trigger: lo strumento DEMServer per newsletter ruggenti!

Dem Server Mail Trigger
Trigger: tutto quello che c'è da sapere sullo strumento più roar del web!
Vuoi aumentare conversioni e vendite? Desideri scoprire i segreti ruggenti dei Trigger? Stanco di scrivere newsletter pronte a finire cestinare in Spam? DEMServer risponde!
Se stai leggendo questo articolo, o sei un esperto di animali selvatici e sei finito per caso sul blog sbagliato (e ad ogni modo, ti consigliamo di restare), o sei intenzionato a capire cosa siano i Trigger e in che modo possano aiutarti nel tuo business. Se sei alle prime armi con le campagne di email marketing, niente paura, prima di leggere questo approfondimento dai un occhio al nostro articolo: DEM SERVER: L’E-MAIL MARKETING FATTO SEMPLICE

Per te che invece sei pronto a cogliere l'essenza dell'email marketing automation, affila gli artigli e prosegui nella lettura, scoprirai in che modo gli amici Trigger ti aiuteranno nello snellire e ottimizzare le tua campagne di Email marketing. Preparati a fare schemi, bozze, frecce ed archi, una volta capito il funzionamento e immaginato come utilizzare i trigger per il tuo business, DEMServer ti fornirà tutti gli strumenti necessari. Pronti
Roar!

DEMServer presenta i cuccioli di casa: i Trigger. Questo innovativo strumento permette l'invio di Newsletter come conseguenza di azioni o preferenze degli utenti.

Bene, detto ciò, poco è stato svelato della magia. Non temete, a breve spiegheremo tutto nei dettagli. Per ora, prova a immaginare di poter parlare direttamente ai tuoi potenziali clienti, senza uno schermo di mezzo, ma faccia a faccia.

In base a quello che ti dicono preferire, ai loro gesti e alle loro espressioni, puoi proporgli quello che meglio si adatta alle loro esigenze. Ecco, con i Trigger puoi fare proprio questo.

Trigger: automation marketing a servizio delle newsletter

Il termine Trigger è traducibile con il corrispettivo sostantivo italiano “innesco”, “grilletto” e con il verbo innescare. Il trigger email marketing, facente parte del grande universo dell'automation marketing, ha infatti a che vedere con il meccanismo di innesco, prevedendo l'invio di email che si innescano al verificarsi di certe determinate condizioni.

Le email arrivano perciò in un momento specifico, ma soltanto come conseguenza di un'azione compiuta dall'utente. In altre parole, potremmo dire che le aziende hanno la possibilità di proporre ai clienti esattamente quello che cercano, e soprattutto quando lo cercano.

Azionandosi in maniera automatica nel momento più opportuno, il Trigger permette perciò di agguantare le preferenze, preventivamente impostate, e proporre unicamente contenuti inerenti i reali interessi degli utenti. 

Come i trigger lavorano per te in autonomia

Ma dopo la teoria, è meglio passare alla pratica per capire in che modo DEM Server lavori con i trigger, o meglio, come i trigger lavorino per te grazie a DEM Server.
Passo passo, da questo momento in poi, scoprirai in che modo impostare la tua campagna di email marketing sfruttando questo potentissimo strumento.
Come anticipato nei precedenti articoli, conoscere il proprio target, creare segmenti, liste e proporre una comunicazione il più personalizzata possibile sta alla base di una buona campagna di email marketing.

Se vuoi rinfrescarti la memoria e approfondire, leggi il nostro articolo:
IL DATABASE DEI TUOI CONTATTI: IL PRIMO PASSO VERSO IL SUCCESSO
I trigger sono, in gergo tecnico, un settaggio, ossia una “predisposizione”, applicabile alle tue newsletter, che, attraverso una scelta tra due o più elementi da te impostati, invierà in automatico a distanza di un tempo x (sempre da te definito), una seconda mail all'utente in base alla sua preferenza espressa nella prima newsletter.

Costruisci il tuo trigger template personalizzato

DEMServer offre integrato nel suo servizio di email marketing un template preconfezionato per i tuoi trigger. Troverai infatti un editor da personalizzare fornito di bottone per call to action ( il rimando al link da te desiderato, il classico “scopri di più” per intenderci), selezione del colore del testo, del link, del font e il campo per l'inserimento dell'immagine.
Il Menù per la costruzione dei trigger è facile ed intuitivo, così come tutto il funzionamento di DEMServer.

L'invio della seconda mail (o della terza, della quarta, a tua scelta la programmazione, ma è bene comunque non esagerare) è autorizzato dal consenso espresso dall'iscritto alla newsletter, che perciò siamo del tutto legittimati ad informare come da classica newsletter “ordinaria”.
I trigger insomma, non violano in alcun modo le volontà dell'iscritto, perchè, essendo a tutti gli effetti delle newsletter, rientrano nel consenso di iscrizione iniziale.

Dem Server

Il caso Mr Keting: trigger campagna di soddisfazione hosting

Facciamo ora un caso concreto. Mr Keting, web agency sempre al passo con le ultime novità del settore digital, decide di strutturare una campagna di email marketing.
Obiettivo della campagna, sapere se i propri clienti sono soddisfatti dell'hosting.

Immaginate di dover fare una domanda attraverso mail a, facciamo un esempio, 1000 dei vostri clienti. Se doveste leggere ciascuna risposta, capire in che modo proporre una soluzione per loro migliorativa e poi rispondere a tutti ad uno ad uno, capite bene che ci vorrebbe una persona dedicata unicamente a questa attività, probabilmente per settimane.

Ma torniamo a Mr Keting, che ha una lista di contatti ben aggiornata, ha creato dei segmenti ad hoc per la campagna “Soddisfatto dell'hosting?”, e utilizza i trigger per risparmiare tempo, risorse e prendere, come si dice, 2 piccioni con una fava.

L'automatismo in funzione: non è magia, è un Trigger

Nella newsletter dedicata quindi, dopo aver illustrato i vantaggi di un hosting sicuro e certificato per le aziende, Mr Keting chiederà ai suoi contatti:
Sei soddisfatto del tuo hosting?
SI – NO

A prescindere che arrivino 999 si e 1 no, Mr Keting ha già settato i trigger che invieranno in automatico una settimana dopo alla scelta SI o No dell'utente una seconda newsletter, calibrata appunto sulla preferenza espressa.

Nello specifico, a chi ha risposto NO arriverà la proposta di passare a Wprecovery, prodotto di casa MrKeting per l'hosting e la messa in sicurezza di siti WordPress.

A chi invece ha risposto SI, e perciò è certamente già seguito da Mr Keting ;), verrà omaggiato il report annuale sulla performance del proprio sito.

Hai risposto NO e non sei già seguito da Mr Keting? Fai un salto su  Wprecovery!

Analizza i dati e converti, converti, converti

E' più chiaro ora come i trigger aiutano la tua attività? Programmi una volta sola, in anticipo, e poi devi solo occuparti di analizzare i dati per migliorare di volta di volta sempre di più.

Organizzando la tua campagna attraverso i trigger conversioni e azioni dei tuoi utenti miglioreranno sensibilmente perchè guidati, in fondo, proprio dalle loro preferenze.

Analizzando le loro scelte, e tutti i dati messi a disposizione da DEMServer, capire cosa proporre al tuo pubblico sarà più facile, efficace e stimolante.

Pianifica, organizza, converti: con i Trigger puoi, cosa aspetti?

Fai ancora confusione tra Trigger e Tigri?
Hai trovato interessante l'articolo “Server SMTP dedicato DEMServer: bye bye spam!”?
Lascia una recensione sulla nostra scheda Google My Business
Ti è piaciuto il nostro articolo?
Condividilo sui tuoi Social